Perché statisticamente… deve uscire!

Atto II, scena 25…
Personaggi:
Paperino: povero ciabattino
Vigieffe: consulente matrimoniale

  • Paperino: mentre facevo lo scemo, Paperina mi ha detto che comunque non vuole altri morosi. Basta ha chiuso! Quando ho sentito questo, per me… si è aperto un mondo! Se non io, neanche altri!
  • Vigieffe: ma dai! ehehe
  • Paperino: Allora Le ho pure detto che ci sono paperi che sono rimasti anni all’inferno al solo scopo di restare vicina alla papera che amavano!
  • Vigieffe: E lei che ha detto???
  • Paperino: prima mi dice: “E chi sarebbe così matto?” Io mi sono messa a guardarla, con il becco chiuso come quella dei paperotti quando non vogliono dire qualcosa ma non ce la fanno quasi a trattenersi.
  • Vigieffe: Che scemotto…
  • Paperino: Poi le ho detto “Io non ho il tuo numero di telefono”, lei ci ha pensato un po’ poi si è decisa e voleva darmelo ma io ho detto che no, avrei aspettato una sua telefonata in cui mi avrebbe detto di aver finalmente accettato il mio invito!
  • Vigieffe: Quindi allora sto numero di telefono lo hai o no?
  • Paperino: In effetti… non ancora. Io sono un professionista del lotto e gioco al ritardo. Sai come funziona no? Punti su un numero finché non esce perché sai che prima o poi quel numero esce! E’ statistica.
  • Vigieffe: Ehm…

[Continua]

3 thoughts on “Perché statisticamente… deve uscire!”

  1. Io non crederei molto alle parole di paperina.
    Spesso si afferma di non voler altri morosi per non restar poi delusi se le cose vanno male.

  2. Ti faccio notare che dal punto di vista statistico i “numeri ritardatari” non hanno alcun senso.
    Ad ogni estrazione ciascun numero ha esattamente le stesse possibilità di essere estratto, quindi il numero di Paperino potrebbe non uscire mai.
    Detto ciò, mandamici pure, dai! 😀

Comments are closed.