Selezione per la nomina a Giudice Onorario di Tribunale (ti piacerebbe)

Il/la sottoscritto/a chiede al Consiglio Superiore della Magistratura di essere ammesso a partecipare alla procedura di selezione per la nomina alla selezione per la nomina a Giudice Onorario di Tribunale

Mi contatta Tina che è da quando ha sentito la famosa canzone di De André da bambina, vuole iscriversi alla selezione per la nomina a Giudice Onorario di Tribunale che chiude domani i termini di presentazione della domanda ma non ci riesce. Pare che sia necessario fare l’iscrizione telematica come prima cosa, una volta completata la procedura, inviare in triplice copia un documento, risultato della pratica online. Terminato il solito giro di battute sul tema “donne & tecnologia” mi faccio dare l’url del sito ed entro in un mondo di orrore e paranoia…
Siamo, te lo dico prima di cominciare a raccontarti tutto, ai confini della realtà e quindi, se hai il cuore debole, non continuare nella lettura.
Il sito preposto è di una lentezza esasperante ma immagino che siano milioni le persone che intendono partecipare e quindi, non me ne preoccupo, non subito. La pagina è quantomeno scarna, dopo aver selezionato da menu a tendina un paio di voci (ma servivano proprio?) arrivo alla pagina che contiene il temuto form, una pagina che funziona forse una volta su tre, negli altri casi o non risponde il server o parte una sfilza di errori di interpretazione di javascript; cosa più unica che rara, la pagina non funziona con la maggior parte dei browser moderni, nemmeno con quella schifezza di Internet Explorer.

xajax error

Il primo dato richiesto è il codice fiscale, il campo che deve contenerlo ha un controllo piuttosto stringente, se per caso cambi anche solo finestra mentre stai digitando, comincia a piangere. La speranza è, visto che hai il mio codice fiscale, probabilmente sai se sono un uomo o una donna, quando sono nato e indicativamente dove e quindi non avrai necessità di chiedermi dati che già conosci e invece, ogni tanto, te li chiede e lo fa nei modi più improbabili, il campo data per esempio ha un bel calendarietto, non ci vogliono più di un paio di minuti per tornare indietro di trent’anni; il campo del comune di nascita? Un bel menu a tendina che funziona qualche volta.
Gli altri campi sono un po’ a tendina e un po’ no ma tanto, nell’improbabile ipotesi che tu abbia completato il modulo, alla successiva pagina verrai fermato da una pagina che ti guarda lì, immobile con un solo pulsante attivo “indietro”.
Solo per curiosità ho provato a risalire di un livello e ho trovato la lista dei file presenti nella cartella, si può curiosare un poco qui e la e risalendo fino alla fonte (la root) e vedo che si tratta di una bella installazione di wamp, il fratello scemo di xampp, un sistema che fornisce un ambiente di sviluppo per siti web. La sottile differenza tra ambiente di sviluppo e ambiente di produzione, non è probabilmente di alcun interesse per lo staff informatico del Consiglio Superiore della Magistratura.
Ero talmente frustrato dalle ore passate inutilmente a compilare lo stesso stupido modulo, che mi è balenata una tipica soluzione geek: bucargli il sito e ripararlo ma poi ho lasciato stare, stasera c’ho da vedere la mia bella alla blogbeer e non mi va di stare con un paio di solerti agenti della polizia postale che mi chiedono lumi su un server che è stato illegalmente riparato.

Nota Bene
Se parti dal sito del Consiglio Superiore della Magistratura nelle news trovi la notizia e ben cinque link allo stesso modulo, 5 macchine assolutamente identiche che non funzionano.

3 thoughts on “Selezione per la nomina a Giudice Onorario di Tribunale (ti piacerebbe)”

  1. Con tutti i soldi che si spendono (vedi italia) le cose forse un po piu utili, fanno cacare… Si puo? Mah.. Buona birrata!

  2. quindi la mia amica che mi ha detto C’ho provato tutta la notta e son riuscita solo stamani, la posso riabilitare. 😀

  3. @enrico: non so che dirti, visti i tempi mi immagino un povero cristo che ha messo su da zero in quattro e quattr’otto il tutto, ovviamente a costo zero…
    Per la mancata birra… tu che scusa c’hai? 🙂

    @birra: si senz’altro, anzi adesso faccio l’update del post

Comments are closed.