Kubuntu, the day after

Ieri sera, ultimi preparativi per il passaggio alla Kubuntu: spostamenti, backup, doppio backup con controfiocco, tutto liscio e in meno di tre ore avevo le chiappe* parate.
Alle undici quindi parte l’installazione che semplice e veloce, mi ha chiesto solo la lingua e l’ip della scheda di perch non trovava il dhcp (che infatti non c’) e poi tranquillo e beato a ruminare per dieci minuti per la prima fase dell’installazione poi un veloce riavvio e

GRUB:
Errore 4, 8,15, 16, 23, 42

Io non lo so perch, non colpa della Ubuntu, me lo fanno tutte le distro che provo (si vede che gli sta antipatico il mio HD IBM, l’ultimo modello prodotto prima di vendere la divisione alla Hitachi), comunque non ho problemi, persino nella tasca del pigiama ho il mio cd a carta di credito con la RIP sopra, ho reinstallato grub e via. Altri venti minuti a scompattare (il mio povero vecchio PC fa quel che pu) e il sistema a posto, funzionante e simpatico.
I problemi sono pi che altro piccole incomprensioni (cambiare distro un po’ come cambiare ragazza), devo ancora capire come inserire il repository extra che senza mplayer non vivo e capire dov’ la roba in quelli standard, che non riesco a installare manco il gcc (via ssh, da kde con adept una passeggiata).

Update ho installato gcc, g++, topo gigio e scemenza varie, lancio un ./configure a caso, mi dice

  • Precompilatore: OK
  • Compilatore: OK
  • Postcompilatore: OK
  • Utilit varie: OK
  • zlib-dev: FAILED!!! You looser!

Maledette librerie!

*Tu, che vieni qui, tre volte al giorni a cercare contenuti schifosi sul fondo schiena, di chi lo sai solo tu, schiatta!

8 thoughts on “Kubuntu, the day after”

  1. Ciao Theo, stando a quanto si legge su #ubuntu-it su Freenode, e a un paio di chiacchierate con “personaggi di spicco” della comunita’ italiana ti conviene usare SOLO i repository ufficiali.

    Quindi: main, universe, multiverse, security e i nuovi attivati backports.

    Se ti serve qualche altro pacchetto sul blog di Andy ogni tanto ne appare uno:

    http://www.freshnet.org/wordpress/

  2. e tra l’altro porcaccia la miseria schifa nella documentazione (non ufficiale) riportano il source.list completo, prima e dopo la cura, un totale di 40 righe dove cambiano 20 caratteri (bisogna togliere qualche commento e aggiungere multiverse appunto)

  3. Grazie Koolinus, le avevo viste! 😉 Tra l’altro sono collegati ai due amici di cui parlavo sopra! Zucconi, mica mi dicono niente 😉

Comments are closed.