Dai grandi classici russi ridotti a spizzickj e bocconov

Due imbranati scelti:

Dovetti a tal punto centellinare i bei momenti in questi ultimi anni che ,vinti cinque euro al gratta e vinci, mi si riempirono di lacrime il viso e dissi al tabaccaio “fermati attimo, sei bello!”. Scendendo le scale del sottopasso per andare agli inferi ma, il biglietto e i cinque euro ancora con me e il sapore delle caramelle di liquerizia, menta e mascarpone comprate e risalendo le scale verso il paradiso ed il sole e il treno in orario e decidendo di non poter aspettare, postommi dal cellulare. Cinque euro tondi di connessione dati, Santissima TREnità…

e

Commedia in un atto, protagonisti Oljev Estravlinov Markov e Vassiljev Andrej Romanov:

  • O.E.M. E tu, proprio tu amico compagno Vassiljev Andrej Romanov, ti trovasti in sua presenza, di lei medesima che sempre hai adorato e che lei, in persona più volte giurò amicizia fraterna e tu, proprio tu amico compagno, fosti muto, tu proprio tu, con la tua parlantina veloce e prolifica! Come potè capitare amico compagno?
  • V.A.R. Mah…

4 thoughts on “Dai grandi classici russi ridotti a spizzickj e bocconov”

  1. eheh sai proprio rileggere i classici tu!:)
    dovresti andare a tenere delle lezioni all’università, saresti più seguito dagli studenti, più amato e forse molto meglio di certi fanatsmi che si aggirano e ripetono da 20 o 30 anni le stesse cose..:(

Comments are closed.