Dallo ZenaCamp al LitCamp, due settimane passate in un soffio

Son passate due settimane dai fatti di Genova e non ho scritto nulla, non un ringraziamento, un saluto; non ho nemmeno risposto ai commenti fatti, cosa di per sé gravissima ma in questo caso ancora di più visto che al gruppo dei soliti noti si sono aggiunti nuovi elementi di valore.
E domani si ricomincia, altro giro altro camp, questa volta a Torino (ma ci sarebbe anche Matera).
Voci e visi di amici e poi di persone che leggo e non conosco di persona e infine anche lettori, miei, che non so mai cosa dirgli a parte le solite frasi di circostanza: “Ma chi te lo fa fare, te l’ha prescritto il dottore?”
Tutte persone a modo loro strambe ma incredibilmente vive, un fiume di energia e allegria che mi tiene a galla in periodi come questo. Domani chissà chi vedrò! Di sicuro tra le altre cose avrò (forse) il (dubbio) onore di presentare Lord Candida, il pazzo signore del male che a sua volta presenterà il suo libro. Mah…
In questi giorni di silenzio, a parte i soliti casini a lavoro, ho fatto un po’ di cosette: ho cominciato a fare l’angelo custode a 3 ragazzi del corso di Stefano: Bloglab. Daniela che cura Vanity06 e poi Maria Grazia che insieme ad Ignazio curano trendelemburg (niente battute, ci ha già pensato Zoro, pare) e son tre ragazzi meravigliosamente curiosi, intelligenti e spiritosi.
Questa sera ho fatto una scappata al Salone del Libro per vedere la presentazione di Rooms curato da Smoking e da DvD. Smoking è sempre più bella e Dvd è sempre più pallido, sono le cose della vita.

ps
Maxime sta organizzando il PubCamp, servono sponsor, volontari, strilloni e soubrette, se potete dargli una mano farete un piacere a lui e a voi.

7 thoughts on “Dallo ZenaCamp al LitCamp, due settimane passate in un soffio”

  1. Grazie per il “curiosi, intelligenti e spiritosi” nostro angelo custode! 😀

  2. Eh siiii i barcamp rappresentano davvero belle esperienze… e soprattutto se organizzate al sud dove il movimento si sente meno… a me sarebbe piaciuto con tutto il cuore essere a Matera… ma pazienza… sarà per la prossima

  3. certo che sei un girovago … rimbalzi da un camp all’altro come una pallina da flipper ..!!!

    grazie per tutto quello che riesci a fare per la mia spilletta …..!!! 😉

Comments are closed.