Vae Victis

referendum 12-13 giugno 2005

Il Cardinal Ruini non solo non ha esultato per la vittoria dell’astensione ma ha pure dichiarato, con sobriet, che non intende chiedere modifiche alla legge sull’aborto.
Un grande segno di civilt da parte di un grand’uomo di un grande paese straniero.
Oh, a proposito di sovranit nazionale, qualcuno ha sentito il presidente del consiglio? Ne abbiamo uno vero? Mi sembra di aver sentito una scureggia che diceva di essersi astenuto dal dichiarare le proprie preferenze in tema di procreazione, per non dividere il paese ma forse era solo uno che lo imitava.

17 thoughts on “Vae Victis”

  1. Non ancora, prima dovrei raggiungere il successo del Dottor Ricucci…

    Comunque sono due citazioni del grande Tot (www.votantonio.sm), entrambe per spernacchiare la tua sciocca e futile campagna referendaria 😛

  2. Lascia stare Tina, un poveretto che usa Norton Internet Security.
    oh Mak, quanta roba passata oggi? 😉

  3. S, ho proprio avuto la fortuna di ospitarlo, comunque non passa nulla grazie anche al Michelangelo.

    Ora vado un po’ in stand-by che ho una lunga serie di incontri da GB (come dici tu…). 😉

  4. Lo so, lo so… mi tengo informato sui tuoi impegni anche grazie agli 800 spyware installati sui tuoi computer.

Comments are closed.