WebDays Vol. 2

Una magnifica giornata a Torino ieri, faceva ancora molto caldo soprattutto all’interno dell’Atrium. Gli interventi del pomeriggio, io sono arrivato alle 14.30, anche se legati dal filo conduttore del blog, hanno spaziato su diversi aspetti dell’informazione online e dei rapporti con il mondo offline.

MicroSintesi degli interventi*:

  • Blog Journalism, evoluzioni del giornalismo online a cura di M.C. Candi è stato forse quello che ho apprezzato di più, Riccardo Staglianò è una persona estremamente pratica e con una visione piuttosto precisa, di quelli che sono i rapporti che intercorrono tra blog e giornalismo.
  • Weblog. Question Time. FAQ sul mondo blog con Enrico Sola che intervistava Giuseppe Granieri. A dire il vero avrebbe dovuto essere un botta e risposta col pubblico, ma la seconda domanda ha coinvolto a tal punto G.G. da fargli fare un, interessante, monologo di mezz’ora. Non è stato l’intervento che ho preferito perché G.G. sostiene che per fare un post ci vanno 20 secondi; siccome a me non bastano 20 minuti manco per scrivere (correttamente) il mio nome, forse mi sono sentito ferito nell’orgoglio.
  • Social Networking non era proprio sui blog ma sulle frontiere di internet come mezzo di aggregazione. Insieme a Mafe de Baggis e a Vanz di Maestrini per caso c’era Barbara Bellini che presentava la nuova piattaforma di SuperEva per il Social Network. L’idea del Social Network è più o meno che l’amico di un mio amico è un mio amico o quanto meno è una persona fidata, questo permette di trovare contatti, sia professionali che culturali o affettivi, di qualità superiore.
    Questo è quello che credo di aver capito ma non sono sicuro; giusto all’inizio del suo intervento Mafe parlava di come la comunicazione su internet e quella faccia a faccia differisca per esempio per il fatto che de visu veniamo distratti da una molteplicità di cose e faceva l’esempio di noi, pubblico, che non stavamo fermi sulle sedie e di lei che gesticolava. Io le mani non le ho notate, ma ho notato quell’enorme stella marina metallizzata che dondolava nell’ampia meravigliosa scollatura.
  • Last but not least, un ringraziamento ai ragazzi in felpa rossa.

Dust scherza (?) sul tema di sabato (dal blog alla carta A-R)

*) Inizialmente volevo fare la FotoSintesi ma non volevo rompere le balle col flash e non ho tirato fuori la macchina fotografica. Ero pure ben deciso a salutare quelli che, troppo gentili, mi avevano avvisato della loro presenza e allo scopo mi sono pure fatto una targhetta col logo del blog ma poi mi è venuto un attacco di timidezza e ho passato tutto il tempo rattrappito per nasconderla. Disgraziatamente non è uno scherzo.