Vae Victis

referendum 12-13 giugno 2005

Il Cardinal Ruini non solo non ha esultato per la vittoria dell’astensione ma ha pure dichiarato, con sobrietÓ, che non intende chiedere modifiche alla legge sull’aborto.
Un grande segno di civiltÓ da parte di un grand’uomo di un grande paese straniero.
Oh, a proposito di sovranitÓ nazionale, qualcuno ha sentito il presidente del consiglio? Ne abbiamo uno vero? Mi sembra di aver sentito una scureggia che diceva di essersi astenuto dal dichiarare le proprie preferenze in tema di procreazione, per non dividere il paese ma forse era solo uno che lo imitava.

L’Armata La.branca Leone

Questi i dati forniti dal Viminale sull’affluenza alle urne alle ore 22:
REFERENDUM: AFFLUENZA ORE 22 AL 18,7%
Come dice La Branca:

referendum 12-13 giugno 2005
Meraviglioso Paese dove precari, disoccupati e distrutti dall’euro alla domenica sentono impellente il bisogno di andare “ammare” a riposarsi delle fatiche di una settimana di presenze sceniche nei cortei e non hanno quindi il tempo per recarsi nei seggi elettorali.
Possa uno tsunami travolgere tutti voi che di professione fate ormai “l’italiano-al-mare-nei-weekend” a uso dei peggiori tg nazionali.
Continua a leggere