Agile Geek

Letta qualche tempo fa a proposito di Linguaggi Estensibili:

  • Anonimo – ecco ora pero devi mostrarci un’esempio in python di libreria attiva grazie 🙂
  • Linucs – metti il codice dentro __doc__ con due tag e poi lo butti dentro un eval sempre se ti regge lo stomaco

[da wup]

Io rido sempre come un matto quando la leggo voi no?

Update
Ludo traduce per i comuni mortali:
Traduzione per i non python-gnoscenti: per fare la libreria attiva più semplice metti del codice nel posto dove Python si aspetta il testo descrittivo di documentazione di un oggetto, lo distingui dal testo usando due tag, poi quando il programma sta girando lo estrai dal testo descrittivo e dici a Python di interpretarlo come righe di programma.
Traduzione semplice: una vera schifezza! Chi ha scritto una cosa così dovrebbe essere costretto a programmare in VB (quello vecchio) per il resto della sua vita…
A parte che oltre ad essere una schifezza non ci ha neanche beccato: non è un esempio di libreria attiva, è solo codice messo dove dovrebbe stare del testo, non codice che si adatta e modifica il programma in corso mentre sta girando…

Considerazione personale: Ma si è una specie di codice automodificante, roba che si usava quando c’erano i veri programmatori (quelli veri nè, che il C è acquetta fresca)