Il gomito del blogghista

M’è venuto il gomito del blogghista, quello che fa contatto con il piede e son passati i giorni senza che parlassi della cena di giovedì. E’ stata un’esperienza esaltante, come sempre a dire il vero. E’ un’epoca un poco oscura e francamente anche un po’ stronza e sapere di non essere una mosca bianca e di poter condividere momenti tanto piacevoli con persone tanto simili quanto diverse mi riempie il cuore di gioia. Mi spiace di non essermi diviso tra gli altri partecipanti e di aver raccontato aneddoti più sconclusionati del solito ma sono particolarmente distratto in questo periodo. Queste occasioni aiutano più di altre non a dimenticare i problemi ma ad affrontarli diversamente. Infatti non mi sono dimenticato di scrivere questo post, l’ho volutamente lasciato a decantare. Voglio ringraziare tutti i partecipanti non solo per aver partecipato ma anche per avermi riempito la mailbox di richieste per un’altra cena (non prima di gennaio, luogo ancora da definire). A questo proposito un ringraziamento speciale ad Andrea Beggi che si è cuccato la parte organizzativa, un dramma di questi tempi, lo so anche io che in Africa muoiono di fame, non hanno un wiki! Vorrei ringraziare anche PlacidaMitì che oltre ad essere veramente generosa è proprio dolcissima, ancora più di quanto mi aspettassi. Altri ringraziamenti (parziali e in ordine sparso): a Bob Desnos che sta aspettando da una settimana di sapere come mandarmi il video della serata (direi in xvid che lo vediamo tutti senza troppi problemi), a Marco Candida che mi ha fatto arrivare tardi così la Mitì si è presa il raffreddore, al Tambu per non avermi ucciso ché, sono una rana dalla bocca larga. Le mie sorelle, per essersi fatte riportare solo in due posti diversi e poi Chiaretta che è sempre meglio ogni giorno che passa e il Tao perché adesso che lo conosco, gli attaccherò le piattole visto che Bru non ci sente più. Infine un ringraziamento a Roberto per essersi fatto rubare l’anima (ne ho un buon 5% nella SD te la restituisco poi al MARC) e ad Erica e Fabio perché sono persone adorabili. Samuele perché è un testina con un grosso flash (però la prossima volta che me lo sparaflashi in faccia te lo faccio ingoiare).
Detto questo al prossimo che mi fotografa la pelata, gli autografo la macchina con il coltellino svizzero a 50 funzioni santa polenta!
Un po’ di link veloci veloci alla cena nel post di Mitì

Domani integro il post con i link alle foto magari ma voi non lo dite a nessuno.

[tags]urbanblogdinner, blogger, genova[/tags]

Creative Commons License
This work, unless otherwise expressly stated, is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial 3.0 Unported License.