Trailami baby

Lo so, in molti stanno aspettando la relazione conclusiva del secondo incontro dell’Assoblog TAA, ora con l’aggiunta di vitamina G ma ci sono molte, troppe ragioni che mi spingono a rallentare la tabella di marcia. Il piano del Duca Conte Lord Mirko è troppo importante perché si possa perdere la cappa per un punto come dei novelli Digitàl Martìn.
Potrei riassumere, accennare ad esempio alle amicizie che vanno via via consolidandosi anche per l’assenza di buchi, accennare dei nuovi amici che arrivano sul filo di lana per la pace; potrei parlare di quelli che c’erano ma che non c’erano ma questa la capirebbero solo, quelli che c’erano. Potrei anche parlare di quelli che avrebbero potuto esserci ma avevano troppa voglia di vivere o di quelli che avrebbero voluto esserci ma proprio non potevano ma erano comunque nei nostri cuori. Parlare delle sorelle cuciniere e surreali e di sorelle avvinazzate.
Potrei parlare per ore di pizze pazze al pesto (altro che il sushi!) e di tiramisu da formula 1 (metti tre tigri contro tre tigri, nel tuo pancino), delle risate, degli scambi di pignoni, dei pettegolezzi (approposito sono attese folate di aria fresca quest’estate).
Potrei parlare del fatto che nessuno ha chiamato per partecipare in teleconferenza (cattivi) che però stavo per chiamare qualcuno io, era stata nominata, ma erano quasi le 23 e lei è gentile e non ti dice niente ma, se poi ti cade un’impalcatura sulla testa, lei che ci può fare.
Ma tutto ciò risulterebbe inutilmente autoreferenziale e invece noi abbiamo bisogno della tangenziale per partire in fiumi di parole.
Allora ho deciso di soprassedere e offrire ai miei 25 lettori una chicca cinematografica, preludio del prossimo incontro intitolato “La Pentalogia Smith
Per chi fosse curioso, su chi fosse presente, potrà trovare qualche foto qui

ps
Per la chicca ringraziamo caymag

Creative Commons License
This work, unless otherwise expressly stated, is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial 3.0 Unported License.